Gli articoli di Edoardo – La mia storia ( parte 2 )

Era una piovoso pomeriggio quando arrivai per la prima volta in quella trading room nel cuore della City londinese.

Lo ammetto, avrei voluto fare un incipit un po’ più originale, ma l’accoppiata Londra e pioggia caratterizza uno di quei luoghi comuni che non possono essere sfatati.

Ma in fondo la pioggia, un “ristretto” da “Caffè Nero” ( che alla fine per un italiano risulterà sempre e comunque troppo lungo! ) dieci minuti prima di un appuntamento importante per ripassare mentalmente i passaggi prima della “interview” e darsi un’asciugata al soprabito bagnato dalla pioggia…è una scena 100% Londoner.

Mi ero trasferito a Londra da pochi mesi ed entrai in contatto con una sala trading secondo l’accezione anglosassone del termine, che di norma si dividono in due grandi categorie: ci sono quelle che affittano postazioni ai trader privati fornendo loro anche pacchetti formativi, e quelle che fanno gestione di capitali vere e proprie. Ma in molti casi in una stessa struttura coesistono entrambi i business.

Stavano cercando un tutor/formatore per i loro clienti privati. All’epoca mi occupavo di formazione inerente al trading da un anno circa, ma si trattava perlopiù di corsi organizzati privatamente oppure eventi in cui come relatore ero stato chiamato più a “descrivere” la professione del trader. Questa era la grande occasione per la prima volta di confrontarmi in un contesto davvero professionale, nella “capitale europea” del trading.

Dopo tanti saliscendi iniziali, alternando brindisi con gli amici a capocciate contro il muro, finalmente i miei risultati iniziavano ad essere stabili da più di due anni. Effettuavo prelievi dal conto trading ogni mese e nonostante fossi stato sempre consapevole che quelle performances potevano essere nettamente migliorate in quel periodo imparai una cosa sacrosanta: L’IMPORTANZA DELLA DISCIPLINA.

Fu proprio su questa che incentrai il mio rapporto con i traders che frequentavano la sala, spesso trader alle prime armi ma desiderosi di iniziare un nuovo percorso professionale. Nel contempo anche le mie perfomance di trading miglioravano.

Avere degli allievi che ti seguono, per i quali diventi giorno dopo giorno un punto di riferimento ti dà un senso di responsbilità difficile da descrivere. Ti senti quindi in qualche modo responsabile anche quando fai trading con il tuo capitale personale.

Senza contare che ripetere concetti varie volte automaticamente finisce per formare meglio anche te stesso. In effetti ascoltare la mia stessa voce ogni volta che spiego un concetto va a rinforzare anni di studi sollecitando nuove intuizioni.

Questo è un’altro motivo per cui mi piace insegnare, perchè mi permette di migliorare ulteriormente il mio trading oltre che me stesso. Sebbene ci sia chi afferma che a volte i formatori di trading non siano veri traders.

Di trading rooms ne ho poi cambiate varie, di diverse tipologie avendo modo di confrontarmi oltre che con molteplici tipologie di aspiranti traders anche con altri traders esperti, venendo a contatto con concetti tecnici e tipologie operative pressoché impossibili da trovare altrove.

Il resto è storia recente, ma una storia che è in continuo movimento, proprio come il nostro mestiere. A Settembre infatti saranno disponibili delle nuove proposte formative. Per la gioia del tuo e del mio trading.

Buona giornata.

Edoardo

 

 

 

Leave a Reply