Gli articoli di Edoardo – “No amore, ho l’emicrania”

Cari amici traders,

nell’ultima settimana gli strumenti di trading che seguo più spesso hanno avuto davvero dei bei movimenti e devo dire che questo per essere l’ultima settimana di Agosto è piuttosto inusuale.

Ufficialmente io non ho operato in quanto sono stato piuttosto impegnato in altre attività ma spesso anche durante l’anno può capitare che se qualche giorno decido di non fare trading in live magari decida comunque di seguire quella sessione in demo.

Nel trading, specie per chi opera come me per un buon 80 % in scalping, è fondamentale tenersi sempre in allenamento, avere una capacità analitica veloce e disinvolta e MANTENERE l’abitudine a percepire certi dettagli che spesso possono determinare lo spartiacque tra lo scegliere un trade e scartarlo.

Hai letto bene, ci sono dei giorni in cui decido deliberatamente di non fare trading in reale, sicuramente ti starai domandando il perchè.

Di mio sono un po’ lunatico, aggiungici poi che sono una persona prevalentemente CINESTESICA, ovvero che ha una predisposizione ad elaborare la realtà basandosi prevalentemente su sensazioni, capisci facilmente che ci sono delle giornate in cui proprio….non me la sento.

In realtà non è tanto un problema di averne o meno voglia, è proprio questione di non avere “la situazione giusta”….proprio come dovrebbe essere per certi “momenti intimi”.

Mettersi a fare trading per noia, controvoglia, o perche devi per forza guadagnare è quanto di piu deleterio possa esserci anche se hai la disciplina di un monaco tibetano.

La differenza è che magari durante i momenti intimi di cui parlavo sopra, tutt’al più si può rischiare una figuraccia o qualche discussione ( in base al sesso dell’interessato ), nel trading la non perfetta “centratura” su ciò che si sta facendo può portare a errori più corposi.

Può essere però un’ottima occasione però per operare comunque in demo in quelle giornate ed esercitarsi o mantenersi in esercizio, dato che ogni operazione pensata, aperta e gestita, costituisce un tassello importante del proprio patrimonio di esperienza. Anche una sola operazione fornisce il suo preziosissimo contributo.

Alla fine ti dirò, non sono neanche cosi frequenti le giornate in cui “ho l’emicrania del trader”, ma già il solo fatto di decidere liberamente all’inizio di ogni sessione se operare o meno fornisce quella bellissima sensazione di POTER DECIDERE, non di DOVERE.

Libertà che ogni trader aspirante o professionista deve essere in grado di potersi prendere.

La situazione migliore per operare è riuscendo ad entrare in simbiosi con i mercati. Che cosa significa?

Significa che man mano che i prezzi si formano sulla piattaforma tu capisci esattamente che cosa sta succedendo. Chi è stato mio corsista sa bene che esiste un solo modo di interpretare i grafici. Vedere che barra dopo barra si sta formando una delle situazioni che spiego nel Master in Analisi delle Sequenze dei Volumi Istituzionali o uno dei pattern che spiego durante le Coaching tecniche e capire il perchè si sta formando è la vera SIMBIOSI con il mercato.

Perchè questo avvenga è necessaria una perfetta lucidità mentale mentre si opera, assieme ad un perfetto equilibrio psico-emozionale, ma di questo parlero in maniera approfondita in un prossimo articolo.

Ti auguro una buona giornata.

Re-think your trading!

Edoardo

 

 

 

Leave a Reply